giovedì 12 dicembre 2019

La sorgente di Nos

di Renato Turini
 
L’acqua verde che sgorga dalla Fonte di Nos è la prelibatezza locale di Im, nonchè sua maledizione.
Per gli abitanti di questo sperduto villaggio del fantastico mondo di Ongos, bere questo liquido verde è diventata una vera e propria necessità organica.
Benché la fonte esali tali vapori da ricoprire Im con un’incessante coltre di nebbia verde, costringendo il popolo ad una vita miope e tenebrosa, nessuno osa, né vuole, rinunciare ai poteri magici che l’acqua del dio Nos permette di sviluppare.
Nessuno tranne Elixam, un sagace ed impavido fanciullo.
Spetterà a lui, incoraggiato da un fugace “miracolo”, assieme ad Otaner (il suo tutore “apparso dal nulla”), intraprendere un lungo e pericoloso viaggio per offrire per sempre alla sua terra una vita autentica.
Riuscirà il piccolo Elixam a ritrovare la sua amata Kinom, per salvare la loro terra dal potere malefico dell'acqua di Nos?
L'Unità fa miracoli!

Eludendo i confini tra esterno e interiore, e tra il personale e l’universale, l’autore ci offre un viaggio nella alla riscoperta di quella purezza ed innocenza che precede l’esistenziale senso di separazione, sostenendo che cambiare se stessi equivale a cambiare l’universo intero.

"Quante cose sono state fatte!
Quante giornate sono passate!
Quante volte gli stessi gesti... gli stessi pensieri.
Arriva il giorno in cui devi avere il coraggio di uccidere.
Tu sai di cosa parlo..."

Nessun commento:

Posta un commento